Missione e Regolamento - Museo Francesco Baracca - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 

Missione e Regolamento

 

 

Il Museo Francesco Baracca offre un servizio pubblico e, in quanto tale, svolge quelle attività utili alla più ampia diffusione delle conoscenze acquisite, con particolare riferimento al patrimonio storico-militare, artistico e culturale presente nelle proprie collezioni. Depositario di una raccolta che documenta un patrimonio storico e tecnico incentrato sulla figura di Baracca e sull’aviazione, soprattutto nel contesto della Prima Guerra Mondiale, il Museo si propone anche come luogo di educazione e divulgazione della cultura storica, tecnica e scientifica presso i cittadini e le scuole, interpretando e dando impulso alla tradizionale vocazione di Lugo quale città di consolidata tradizione tecnico-scientifica.

Il Museo vuole anche essere uno spazio che tende a promuovere la cittadinanza attiva , il dialogo interculturale e le attività di Lifelong Learning  (educazione permanente), sulla base delle lineeguida tracciate dall’Unione Europea, in particolare dalla Carta di Colonia  del 1999 e dal Protocollo di Lisbona  del 2000 che, sviluppando il concetto di una società basata sulla conoscenza, concorrono ad individuare i musei come luoghi ideali per l’apprendimento e la socializzazione.

Il Museo Baracca è un’istituzione impegnata nella conservazione e acquisizione di materiali e cimeli, volta a documentare e a valorizzare, in particolare, questi ambiti:

  • La figura di Francesco Baracca, Asso dell’Aviazione italiana ed Eroe della Grande Guerra, nei suoi molteplici aspetti.
  • La relazione tra Baracca e i militari lughesi suoi contemporanei che si sono particolarmente distinti negli anni del conflitto o in quelli immediatamente precedenti.
  • Il rapporto tra il mito di Baracca e lo sviluppo dell’aviazione in ambito romagnolo.
  • Il nesso tra Baracca e l’aviazione dei paesi coinvolti nel primo conflitto mondiale, dagli anni del pionierismo alla formazione e alla persistenza del mito dell’asso romagnolo.
  • Il contesto storico e sociale nel quale si inseriscono la vita e le imprese dell’Asso degli Assi.

Il Museo Baracca, nello svolgimento dei propri compiti, assicura la conservazione, l’ordinamento, l’esposizione, lo studio e la fruizione pubblica delle proprie collezioni, attraverso diverse e specifiche attività. In particolare il Museo Baracca: 

  • Garantisce l’inalienabilità delle collezioni e delle singole opere che le compongono.
  • Favorisce l’incremento del patrimonio tramite donazioni di beni di effettivo interesse, lasciti, depositi ed acquisti coerenti con le proprie finalità e la tipologia delle proprie collezioni.
  • Preserva l’integrità dei beni di sua pertinenza (sia esposti che in deposito) per mezzo di interventi di conservazione, manutenzione e restauro, in accordo con gli organi competenti.
  • Cura l’inventariazione e la catalogazione dei beni, nonché la loro documentazione fotografica.
  • Assicura un’adeguata esposizione e contestualizzazione dei beni posseduti attraverso percorsi espositivi permanenti dotati dei necessari apparati didascalici, eventualmente anche con il supporto di tecnologie informatiche e multimediali.
  • Garantisce la fruizione dei beni non esposti in modo permanente attraverso la rotazione delle opere e assicurando l’accesso, dietro apposita richiesta, ai depositi del Museo.Sviluppa lo studio, la ricerca, la documentazione e l’informazione relativa alle proprie collezioni.
  • Organizza mostre temporanee, incontri, convegni, attività didattiche e momenti di esercitazione e di aggiornamento attinenti alle finalità del Museo, anche al di fuori della propria sede.
  • Cura la produzione di cataloghi in occasione di mostre, pubblicazioni scientifiche e divulgative.
  • Partecipa ad iniziative, promosse da altri soggetti pubblici e privati, attraverso lo scambio delle competenze ed, eventualmente, con il prestito delle opere possedute.
  • Consente l’accesso del pubblico, per motivi di studio, ai depositi, alla biblioteca specializzata ed alla fototeca conservata presso la Biblioteca Trisi.
  • Promuove la valorizzazione del suo patrimonio.

 Nell’ambito delle proprie funzioni e competenze  il Museo Baracca:

  • Instaura collaborazione con le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio.
  • Aderisce al Sistema Museale della Provincia di Ravenna, al fine di promuovere e valorizzare la propria offerta culturale secondo una logica di sistema su base territoriale.Aderisce, nelle modalità previste dalle normative, a formule di promozione condivise e di gestione associata di servizi e funzioni con altri Musei all’interno dell’Unione Intercomunale della “Bassa Romagna”.
  • Promuove una rete museale tematica (Aviazione; Grande Guerra nelle zone dove Baracca fu operativo; Aziende Ducati e Ferrari) che, facendo del museo una chiave per stabilire relazioni nell’interesse più vasto della città di Lugo e del suo territorio, sviluppi tutte le potenzialità del suo ‘marchio’ reso celebre nel mondo dal Cavallino Rampante  della Ferrari.
  • Intraprende accordi con le associazioni di volontariato che svolgono attività di tutela, e fruizione dei beni culturali, per una migliore promozione e conoscenza del patrimonio culturale posseduto.