Didattica museale - Museo Francesco Baracca - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 

Didattica museale

 
Cartolina-del-Fondo-Enrico-Baldini

E’ ormai da alcuni anni che i musei italiani si sforzano di offrire una serie di servizi finalizzati a promuovere e a rendere più concreta la funzione educativa e didattica del museo . Oggi un museo che non fa didattica, ossia che non esperisce tutte le forme di comunicazione col pubblico, non può considerasi un’istituzione culturale viva, propositiva e completa nella sua offerta. A questo proposito le esperienze museali anglosassoni e scandinave sono da tempo un prezioso punto di riferimento per chi intende perseguire questa strada.

Il Museo Francesco Baracca offre un servizio pubblico e, in quanto tale, svolge quelle attività utili alla più ampia diffusione delle conoscenze acquisite, con particolare riferimento al patrimonio storico-militare, artistico e culturale presente nelle proprie collezioni. Depositario di una raccolta che documenta un patrimonio storico e tecnico incentrato sulla figura di Baracca e sull’aviazione, soprattutto nel contesto della Prima Guerra Mondiale, il Museo si propone anche come luogo di educazione e divulgazione della cultura storica, tecnica e scientifica presso i cittadini e le scuole. 

Il Museo vuole anche essere uno spazio che tende a promuovere la cittadinanza attiva, il dialogo interculturale e le attività di Lifelong Learning  (educazione permanente), sulla base delle lineeguida tracciate dall’Unione Europea, in particolare dalla Carta di Colonia  del 1999 e dal Protocollo di Lisbona  del 2000 che, sviluppando il concetto di una società basata sulla conoscenza, concorrono ad individuare i musei come luoghi ideali per l’apprendimento e la socializzazione.

Il Museo Baracca si è attivato per creare le condizioni affinché, accanto alla sua vocazione turistica , si delinei anche una più marcata visibilità del museo nel territorio . La scuola rappresenta l’interlocutore ideale perché prenda corpo l’idea di museo come “spazio d’apprendimento ”. Il Museo collabora pertanto con le scuole del territorio sul versante della didattica.

Partendo da due quaderni didattici prodotti unitamente al Servizio Musei della Provincia, studenti ed insegnanti potranno interagire  con gli operatori museali i quali fungono da ‘mediatori ’ tra gli oggetti, i cimeli, il patrimonio del museo, dunque, e loro stessi. I quaderni vengono inizialmente messi a disposizione dei soli insegnanti per favorire un lavoro preparatorio in classe, lavoro che vede in un secondo tempo i giovani impegnati in un percorso museale non tradizionale che possa stimolare la loro curiosità e creatività.

 

Percorsi didattici

Visite guidate

  • Visite guidate con le scuole dell’obbligo  alla collezione permanente (gratuite, su prenotazione)
  • Visite guidate tematiche con le scuole dell’obbligo  (gratuite, su prenotazione)
  • Visite guidate alla collezione permanente per gruppi di adulti (a pagamento, su prenotazione)
  • Consultazione e approfondimenti del Fondo Enrico Baldini