Skip to content Skip to footer

Missione e Regolamento

Il Museo Francesco Baracca offre un servizio pubblico e, in quanto tale, svolge quelle attività utili alla più ampia diffusione delle conoscenze acquisite, con particolare riferimento al patrimonio storico-militare, artistico e culturale presente nelle proprie collezioni. Depositario di una raccolta che documenta un patrimonio storico e tecnico incentrato sulla figura di Baracca e sull’aviazione, soprattutto nel contesto della Prima Guerra Mondiale, il Museo si propone anche come luogo di educazione e divulgazione della cultura storica, tecnica e scientifica presso i cittadini e le scuole, interpretando e dando impulso alla tradizionale vocazione di Lugo quale città di consolidata tradizione tecnico-scientifica.

Il Museo vuole anche essere uno spazio che tende a promuovere la cittadinanza attiva, il dialogo interculturale e le attività di Lifelong Learning (educazione permanente), sulla base delle linee guida tracciate dall’Unione Europea, in particolare dalla Carta di Colonia  del 1999 e dal Protocollo di Lisbona  del 2000 che, sviluppando il concetto di una società basata sulla conoscenza, concorrono ad individuare i musei come luoghi ideali per l’apprendimento e la socializzazione.

Il Museo Baracca è un’istituzione impegnata nella conservazione e acquisizione di materiali e cimeli, volta a documentare e a valorizzare, in particolare, questi ambiti:

  • La figura di Francesco Baracca, Asso dell’Aviazione italiana ed Eroe della Grande Guerra, nei suoi molteplici aspetti.

  • La relazione tra Baracca e i militari lughesi suoi contemporanei che si sono particolarmente distinti negli anni del conflitto o in quelli immediatamente precedenti.

  • Il rapporto tra il mito di Baracca e lo sviluppo dell’aviazione in ambito romagnolo.

  • Il nesso tra Baracca e l’aviazione dei paesi coinvolti nel primo conflitto mondiale, dagli anni del pionierismo alla formazione e alla persistenza del mito dell’asso romagnolo.

  • Il contesto storico e sociale nel quale si inseriscono la vita e le imprese dell’Asso degli Assi.

Il Museo Baracca, nello svolgimento dei propri compiti, assicura la conservazione, l’ordinamento, l’esposizione, lo studio e la fruizione pubblica delle proprie collezioni, attraverso diverse e specifiche attività. In particolare il Museo Baracca:

  • Garantisce l’inalienabilità delle collezioni e delle singole opere che le compongono.

  • Favorisce l’incremento del patrimonio tramite donazioni di beni di effettivo interesse, lasciti, depositi ed acquisti coerenti con le proprie finalità e la tipologia delle proprie collezioni.

  • Preserva l’integrità dei beni di sua pertinenza (sia esposti che in deposito) per mezzo di interventi di conservazione, manutenzione e restauro, in accordo con gli organi competenti.

  • Cura l’inventariazione e la catalogazione dei beni, nonché la loro documentazione fotografica.

  • Assicura un’adeguata esposizione e contestualizzazione dei beni posseduti attraverso percorsi espositivi permanenti dotati dei necessari apparati didascalici, eventualmente anche con il supporto di tecnologie informatiche e multimediali.

  • Garantisce la fruizione dei beni non esposti in modo permanente attraverso la rotazione delle opere e assicurando l’accesso, dietro apposita richiesta, ai depositi del Museo. Sviluppa lo studio, la ricerca, la documentazione e l’informazione relativa alle proprie collezioni.
  • Organizza mostre temporanee, incontri, convegni, attività didattiche e momenti di esercitazione e di aggiornamento attinenti alle finalità del Museo, anche al di fuori della propria sede.
  • Cura la produzione di cataloghi in occasione di mostre, pubblicazioni scientifiche e divulgative.

Partecipa ad iniziative, promosse da altri soggetti pubblici e privati, attraverso lo scambio delle competenze ed, eventualmente, con il prestito delle opere possedute.

  • Consente l’accesso del pubblico, per motivi di studio, ai depositi, alla biblioteca specializzata ed alla fototeca conservata presso la Biblioteca Trisi.

  • Promuove la valorizzazione del suo patrimonio.

Nell’ambito delle proprie funzioni e competenze il Museo Baracca:

  • Instaura collaborazione con le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio.

  • Aderisce al Sistema Museale della Provincia di Ravenna, al fine di promuovere e valorizzare la propria offerta culturale secondo una logica di sistema su base territoriale. Aderisce, nelle modalità previste dalle normative, a formule di promozione condivise e di gestione associata di servizi e funzioni con altri Musei all’interno dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

  • Promuove una rete museale tematica (Aeronautica; Grande Guerra nelle zone dove Baracca fu operativo; Aziende Ducati e Ferrari) che, facendo del museo una chiave per stabilire relazioni nell’interesse più vasto della città di Lugo e del suo territorio, sviluppi tutte le potenzialità del suo ‘marchio’ reso celebre nel mondo dal Cavallino Rampante  della Ferrari.
  • Intraprende accordi con le associazioni di volontariato che svolgono attività di tutela, e fruizione dei beni culturali, per una migliore promozione e conoscenza del patrimonio culturale posseduto.

Didattica museale

È ormai da alcuni anni che i musei italiani si sforzano di offrire una serie di servizi finalizzati a promuovere e a rendere più concreta la funzione educativa e didattica del museo. Oggi un museo che non fa didattica, ossia che non esperisce tutte le forme di comunicazione col pubblico, non può considerasi un’istituzione culturale viva, propositiva e completa nella sua offerta. A questo proposito le esperienze museali anglosassoni e scandinave sono da tempo un prezioso punto di riferimento per chi intende perseguire questa strada.

Il Museo Baracca si è attivato per creare le condizioni affinché, accanto alla sua vocazione turistica, si delinei anche una più marcata visibilità del museo nel territorio. La scuola rappresenta l’interlocutore ideale perché prenda corpo l’idea di museo come “spazio d’apprendimento”. Il Museo collabora pertanto con le scuole del territorio sul versante della didattica.

Percorsi didattici

  • Visite guidate (su prenotazione)

  • Visite guidate con le scuole dell’obbligo alla collezione permanente (gratuite, su prenotazione)

  • Visite guidate tematiche con le scuole dell’obbligo (gratuite, su prenotazione)

  • Visite guidate alla collezione permanente per gruppi di adulti (a pagamento, su prenotazione)

  • Consultazione e approfondimenti del Fondo Enrico Baldini

  • Laboratori di disegno dal vero 

Info Museo

Contatti

Telefono

0545.38105 

Indirizzo

Via Baracca, 65 – 48022 –  Lugo  (RA)

Orario invernale (15 settembre – 14 maggio)

Dal martedì alla domenica

10:00 – 12:00 / 16:00 – 18:00

Orario estivo (15 maggio – 14 settembre)

Dal martedì alla domenica

10:00 – 12:00 / 17:00 -19:00

Giorni di chiusura

1 gennaio, Pasqua, 1 maggio, 25 e 26 dicembre


IVI ADV Agency © 2023.
Le immagini sono protette da copyright. È vietato ogni utilizzo senza il consenso dell’autore.